×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 649

Domenica, July 05, 2020

SERVIZIO VIT: MANUTENZIONI E VERIFICHE DEGLI IMPIANTI TERMICI

MNSKYLINE bianco

check2 32x26SERVZIO DI VERIFICA IMPIANTI TERMICI

  

 18 MAGGIO 2020 : AVVISO EMERGENZA COVID-19 / FASE II

L'ACCESSO FISICO AGLI UFFICI DI AGIRE PRESSO LA SEDE DI PIAZZA SORDELLO 43, MANTOVA E' AL MOMENTO SOSPESO: RESTA ATTIVO IL SERVIZIO VERIFICA IMPIANTI TERMICI TRAMITE INFORMAZIONE TELEFONICA 3917184912 E ASSISTENZA TRAMITE EMAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  FINO A DATA A DATA DA DESTINARSI,

LE ATTIVITÀ ISPETTIVE VERRANNO EFFETTUATE PRESSO I SOGGETTI DESTINATARI DI AVVISO A PARTIRE
DAL 18 MAGGIO .
NOTA: ALL’ATTO DELL’ISPEZIONE GLI ISPETTORI SARANNO DOTATI DI ADEGUATI DPI ( MASCHERINA, GUANTI, DISINFETTANTE, ETC) A TUTELA DELL'UTENTE E, AL PARI,  I SOGGETTI PRESENTI POTRANNO PORRE IN ESSERE TUTTE LE OPPORTUNE PRECAUZIONI PER SE' E L'ISPETTORE. IN PARTICOLARE:

  • Utilizzo di guanti monouso;
  • Utilizzo di una mascherina;
  • Rispettare la distanza di almeno 1 mt tra ispettore e Soggetto responsabile dell’impianto/eventaule delgato o qualunque ulteriore persona presente all’atto dell’ispezione;
  • Pulire con disinfettante le superfici con le quali lui o l’ispettore prenderanno contatto;
  • Il Soggetto Responsabile, che sarà inderogabilmente dotato di guanti e mascherina, dovrà utilizzare una propria penna per firmare il verbale d’ispezione ed eventuali ulteriori documenti proposti che si rendessero necessari all'ispezione e alle eventuali fasi siccessive;

I DESTINATARI DI ATTIVITÀ ISPETTIVA POTRANNO CONTATTARE L’ISPETTORE PER TUTTO CIO' CHE RIGUARDA L'APPUNTAMENTO CHIAMANDOLO DIRETTAMENTEAL NUMERO DI CELLULARE RIPORTATO SULL’AVVISO STESSO .

 

     
 

 AGGIORNAMENTO PER MANUTENTORI, INSTALLATORI E ISPETTORI DEL 01/04/2020;

La Giunta della Regione Lombardia ha approvato la Delibera n. 3013 del 30 marzo 2020, che prevede la proroga di diversi termini amministrativi, tra cui diverse scadenze legate al Catasto Impianti Termici. Di seguito la tabella con tutti i differimenti previsti:

TITOLO MISURA

DISPOSIZIONI PER L’ESERCIZIO, IL CONTROLLO, LA MANUTENZIONE E L’ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI – PROROGA TERMINI

RIFERIMENTI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI (DGR E DECRETO ATTUATIVO)

DGR N. 3965 del 31/07/2015

SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA

In relazione al paragrafo 14 Controllo, manutenzione e verifica dell’efficienza degli impianti termici dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue

 

PREVISIONE DGR 3965

NUOVO TERMINE

 

14.6. Il successivo controllo (dell’impianto termico) deve essere effettuato entro i termini di cui al comma 4 (da 1 a 4 anni, a seconda del tipo di impianto) a far data

dall’effettuazione dell’ultimo controllo o secondo le eventuali indicazioni dell’installatore e/o

manutentore ai sensi del comma 7.

I controlli in scadenza tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 maggio 2020 devono essere svolti entro il 31 luglio 2020.

 

14.10 Il Rapporto (di controllo) deve essere registrato (da parte del manutentore) in CURIT entro la fine del mese successivo alla data di controllo dell’impianto.

Il termine per le registrazioni in scadenza dal 1 febbraio 2020 è prorogato al 30.9.2020

 

14.14 I generatori di calore per i quali, durante le operazioni di controllo e manutenzione, siano stati rilevati rendimenti di combustione inferiori ai limiti fissati, non adeguabili mediante ulteriori manutenzioni, devono essere sostituiti entro 180 giorni dalla data del controllo.

Le prescrizioni con scadenze intervenute dal 31 gennaio 2020 sono sospese fino al 31.7.2020.

SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA

In relazione al paragrafo 15 “Controllo, manutenzione e verifica dell’efficienza degli impianti termici alimentati da biomassa legnosa dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue

 

 

PREVISIONE DGR 3965

NUOVO TERMINE

 

 

15.5 A partire dal 15 ottobre 2014, data di entrata in vigore del D.D.U.O. 5027/2014, la manutenzione dei generatori di calore a biomassa deve essere svolta con la seguente periodicità:

a) Per generatori di calore di potenza termica nominale inferiore a 15 kW ogni 2 anni;

b) Per apparecchi di potenza termica nominale superiore o uguale a 15 kW ogni anno.

Le manutenzioni in scadenza dal 31 gennaio 2020 al 31 maggio 2020 sono rinnovate entro il 31 luglio 2020.

 

15.8 In ogni caso il Rapporto redatto deve essere registrato a CURIT entro la fine del mese

successivo alla data di controllo

Il termine per le registrazioni in scadenza dal 1 febbraio 2020 è prorogato al 30.9.2020

SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA

In relazione al paragrafo 18 “Dichiarazione di avvenuta manutenzione dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue

 

ATTUALE PREVISIONE

NUOVO TERMINE

 

18.4. La trasmissione a CURIT delle dichiarazioni redatte nell’arco di un mese solare, deve avvenire

entro e non oltre la fine del mese successivo. La medesima scadenza è prevista per la consegna delle

dichiarazioni al CAIT, qualora ci si rivolga a tali strutture per la trasmissione al Catasto.

Il termine per le registrazioni in scadenza dal 1 febbraio 2020 è prorogato al 30.9.2020

 

18.11 I modelli da utilizzare sono quelli adottati dal D.D.U.O. 5027/2014 e ss.mm.ii. e devono essere trasmessi dalla ditta installatrice entro la fine del mese successivo alla data dell’installazione.

I modelli da trasmette a decorrere dal 1.2.2020 sono trasmessi entro il 31.7.2020

SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA

In relazione al paragrafo 20 “Attività ispettivadell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue

 

PREVISIONE DGR 3965

NUOVO TERMINE

 

4. Qualora in sede di ispezione l’impianto non raggiunga i limiti minimi di rendimento di

combustione previsti per legge, il Responsabile dovrà inviare all’Autorità competente una copia del rapporto di controllo tecnico, redatto in data successiva all’ispezione e nei tempi previsti

dall’Autorità stessa da un tecnico abilitato che attesti il rientro nei limiti previsti. Ove ciò non

accada, il Responsabile sarà tenuto a sostituire il generatore di calore entro 180 giorni

dall’ispezione.

È fissato al 30.09.2020 il termine per le scadenze assegnate dall’1.2.2020 dalle Autorità competenti al Responsabile dell’impianto termico per attestare il rientro nei tempi previsti.

 

5.b la seconda fase mediante la consegna all’Autorità competente, da parte del Responsabile

dell’impianto, entro 60 giorni dalla formale richiesta di presentazione da parte dell’Autorità

competente, di una relazione asseverata……………

Le scadenze successive al 1.2.2020 per la consegna alle Autorità competenti da parte del Responsabile dell’impianto termico che attesti il rientro nei tempi previsti sono traslate al 30.9.2020

SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA

In relazione al paragrafo 22 “Distributori di combustibile e di energia” dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue

 

PREVISIONE DGR 3965

NUOVO TERMINE

 

……i distributori di qualsiasi tipo di combustibile utilizzato per il riscaldamento civile sono

obbligati a fornire alle Autorità ed agli organismi competenti, attraverso la trasmissione telematica

dei dati nel CURIT, le nozioni relative alle proprie utenze attive al 31 dicembre di ogni anno entro e

non oltre il 31 marzo dell’anno successivo.

Il termine previsto per la trasmissione è traslato al 31.7.2020

 

leggi di più2 32x32Normativa di riferimento:link

Da martedì 14 novembre 2017 sono passate ad AGIRE -azienda in-house della Provincia di Mantova tutte le attività di Verifica sugli impianti termici. La Provincia di Mantova infatti, con delibera di Consiglio Provinciale del 30 maggio scorso, ha stabilito di affidare alla propria società in house providing, tutte le attività relative al servizio di Verifica Impianti Termici presenti sul territorio mantovano – escluso il comune capoluogo -, che verranno gestite direttamente da AGIRE.

La gestione del Catasto Regionale degli Impianti Termici - CURIT del territorio, la distribuzione targhe, le attività di supporto/informazione a CAIT e Manutentori/Installatori è da questa data in capo ad AGIRE SRL.

AVVISO IMPORTANTE PER L'UTENZA ISPEZIONATA: le procedure di sanatoria di quanto prescritto dagli ispettori sul verbale ispettivo vanno sempre inviate solo all'indirizzo ispezioni @ agirenet.it indicando in oggetto il codice imipanto ispezionato o il nr. di verbale ispettivo, ed allegando il modello di atto notorio rilasciato dall'ispettore insieme alla copia del documento di identità e di ogni elemento a riprova dell'avevnuto intervento ( foto, bollette, etc.).  L'invio sarà corrisposto a risposta automatica di una ricevuta di deposito dei documenti con il medesimo oggetto. Gli uffici di AGIRE si riservano la possibilità di richiedere documenti integrativi ai fini della procedura.
Ogni altro indirizzo di posta utilizzato non corrisponde la ricevuta di deposito della sanatoria post-ispettiva e non sarà ritenuto valido ai fini di chiusura della procedura ispettiva.

leggi di più2 32x32   Modelli
pdf

Modello dichiarazione / atto notorio: solo per procedura sanatoria post ispezione (utilizzabile per allegare  documenti e foto a riprova di quanto eseguito conformemente alle prescrizioni ispettive) .
Scarica il modulo da compilare in ogni sua parte e con allegati a riprova e da invaire per richiedere la sanataoria ed evitare le così sanzioni.

 
pdf Modello dichiarazione / atto notorio: solo per impianti termici non più attivi ai sensi delle norme vigenti (utilizzabile solo se l’impianto è privo di parti indispensabili per il suo funzionamento, o non è collegato alla rete gas e/o elettrica oppure inserito in processo produttivo, o non è soggetto all’ispezione) .
Scarica il modulo da compilare in ogni sua parte e con allegati a supporto e da invaire per richiedere la disattivazione dell’impianto.
 
pdf

Modello domanda di riattivazione / atto notorio: solo per impianti non attivi da più di 12 mesi o disattivati a seguito di intervento ispettivo 
Scarica il modulo da compilare in ogni sua parte e con allegati a supporto e da invaire per richiedere la riattivazione dell’impianto termico .

 
     



chat 32x32 SPORTELLO INFORMAZIONI

E' attivo presso l'agenzia lo sportello informazioni all'utenza al numero 0376 229694 disponibile: 

lun-ven 
il mattino dalle 9:00-13:00
il pomeriggio dalle 14:30 alle 17:30.

Per informazioni e chiarimenti relativi agli impianti termici è attiva la casella di posta elettronica: caldaieQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


PER I CITTADINI

Sono disponbili sul portale CURIT - Catasto Unico Regionale Impianti Termici alcuni link per applicativi di utilità:

Controlla i dati del tuo impianto 
nel CURIT con CF e Targa
Cerca un manutentore 
iscritto al CURIT nella tua zona
Buone pratiche di risparmio e sostenibilità per il cittadino

NB Il servizio di asssitenza tecnica è dedicato per legge in modo esclusivo alle ditte di manutenzione / installazione accreditate presso CURIT: non possono essere fornite informazioni di impianti diversi da quelli di cui il cittadino è titolare e al di fuori del circuito degli operatori CURIT riconosciuti.

Si ricorda che le procedure di sanatoria di quanto prescritto dagli ispettori sul verbale ispettivo vanno sempre inviate solo all'indirizzo ispezioni @ agirenet.it indicando in oggetto il codice imipanto ispezionato o il nr. di verbale ispettivo, ed allegando il modello di atto notorio rilasciato dall'ispettore insieme alla copia del documento di identità e di ogni elemento a riprova dell'avevnuto intervento ( foto, bollette, etc.).  L'invio sarà corrisposto a risposta automatica di una ricevuta di deposito dei documenti con il medesimo oggetto. Gli uffici di AGIRE si riservano la possibilità di richiedere documenti integrativi ai fini della procedura.
Ogni altro indirizzo di posta utilizzato non corrisponde la ricevuta di deposito della sanatoria post-ispettiva e non sarà ritenuto valido ai fini di chiusura della procedura ispettiva.

leggi di più2 32x32  Sanzioni elevabili ai vari soggetti per infrazioni nell'ambito degli impianti termici

A fini puramente informativi si riporta una tabella di quadro con le tipologie di sanzioni in materia di controllo impianti termci civili di competenza dalla Provincia di Mantova, gli importi minimi e massimi previsti, la normativa violata e la possibilità di pagare in forma ridotta entro 60 giorni dalla notifica della sanzione.

TIPOLOGIA DI VIOLAZIONE MINIMO (€) MASSIMO (€) NORMATIVA VIOLATA MISURA RIDOTTA

Mancata manutenzione periodica dell'impianto termico

500 3.000 D.Lgs 192/05, art. 7
Assenza del libretto e mancata compilazione o compilazione incompleta da parte dei soggetti competenti.  100 600 DPR 74/13, art. 7 c. 5 e LR 24/06, art. 9 c. 1 lett. b)
Mancato invio della scheda identificativa 100 600 DPR 74/13, art. 7 c. 5 e LR 24/06, art. 9 c. 1 lett. b)
Mancata comunicazione nomina o revoca incarico Terzo responsabile 100 600 DPR 74/13, art. 6 c. 5 e LR 24/06, art. 9 c. 1 lett. b)
Mancata comunicazione collaudo o mancata comunicazione scheda identificativa per impianto collaudato. 100 600 DPR 74/13, art. 6 c. 5 e LR 24/06, art. 9 c. 1 lett. b)
Mancato invio della dichiarazione di avvenuta manutenzione da parte del manutentore 50 300 LR 24/06, art. 9 c. 1 lett. b)
Mancato invio dei dati da parte dei distributori di combustibile entro il 31 marzo di ogni anno. 1.000 10.000 LR 24/06, art. 9 c. 3
Mancato rispetto delle limitazioni all’utilizzo di biomasse. 500 5.000 LR 24/06, art. 11 c. 1 lett. b)
Mancato rispetto del divieto di utilizzo di olio combustibile e carbone 5.000 10.000 L.R. 24/06, art. 24 c. 1 
Mancato rispetto delle limitazione all’utilizzo di determinati combustibili 500 10.000 L.R. 24/06, art. 30 c. 5
Mancato invio della documentazione prevista dall'art. 284 c. 1 del D.Lgs 152/06 516 2.582 D.Lgs 152/06, art. 284 c. 1 e D.M 37/08
Mancato rilascio del rapporto di controllo tecnico da parte dell’operatore incaricato 1.000 6.000 D.Lgs 192/05, art. 7 c. 2
Mancato contenimento dei consumi energetici (mancato rispetto valori rendimento di combustione) e conduzione errata degli impianti 516 2.582 L. 10/91, art. 31 c. 1
Stipula non corretta di contratti di fornitura energia e conduzione impianti termici 1/3 dell'importo del contratto   L. 10/91, art. 31 c. 4
Mancata comunicazione della nomina o revoca incarico Amministratore di condominio 100 600 L.R. 26/03, artt. 27 c. 1 lett. d) e 28 c. 1 lett. c)
Mancato rispetto dell’obbligo di installazione sistemi di contabilizzazione e termoregolazione (sanzione applicata ad ogni unità immobiliare) 500 3.000 L.R. 24/06, art. 9 c. 1 lett. c)
Mancato rispetto dell’obbligo di registrazione delle sonde geotermiche o difformità dei dati 1.000 10.000 L.R. 24/06, art. 10 c. 4
Mancato rispetto dell’obbligo di richiesta autorizzazione delle sonde geotermiche 5.000 30.000 L.R. 24/06, art. 10 c. 3
Mancata produzione della relazione tecnica o della diagnosi energetica 1.000 10.000 D.M. 26/06/15; L. 10/91, art. 28
Mancato rispetto del divieto di riscaldamento di locali non abitati (all'importo della sanzione vanno aggiunti 10,00 euro per ogni metro cubo di volume lordo indebitamente climatizzato) 250 2.500 L.R. 24/06, art. 24 c. 3/bis
Rifiuto pagamento contributi previsti per la dichiarazione 50 300 L.R. 24/06, art. 9 c. 1/bis
Mancato rispetto delle norme in materia di conduzione degli impianti termici civili (maggiori di 232 kW) 15 46 D.Lgs 152/06, art. 287 Si

 

 


etichetta riempita 32x32RICHIESTA TARGHE PER I MANUTENTORI

NOTA IMPORTANTE PER I MANUTENTORI:

a partire dal 15/11/17 per prenotare le targhe impianto dovete rivolgervi ad AGIRE SRL (P.za Sordello 43, Mantova - Tel 0376 229694):Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,specificando i dati anagrafici correnti nel CURIT quali ilcodice manutentore (MA00XXXX) e laragione sociale corrente della ditta, insieme alnumero di targhe richiesteed ilnumero degli impianti assegnati ed in gestionealla data della richiesta.
Si ricorda che per poter ricevere nuove targhe è necessario aver inserito nel CURIT almeno il 70% delle targhe già assegnate.
IL RITIRO DELLE TARGHE AVVERRA'DIRETTAMENTE PRESSO I NOSTRI UFFICI (PiazzaSordello 43, Mantova - Tel 0376 229694)A PARTIRE DAGLI ORARI INDICATI NELLA EMAIL DI CONFERMA CHE LA DITTA RICEVERA' A SEGUITO DELLA RICHIESTA E DELLA CONSEGUENTE FASE DI ASSEGNAZIONE DA PARTE DELL'AGENZIA AGIRE

Le targhe impianto sono distribuite gratuitamente dalle Autorità competenti.

L’installatore o manutentore può recarsi a ritirare le targhe presso qualsiasi Ente, privilegiando laddove possibile quello del territorio in cui opera. Le targhe ritirate possono essere utilizzate su qualsiasi impianto presente sul territorio regionale.Per conoscere in tempo reale la disponibilità di targhe presso i singoli Enti e verificare la situazione degli impianti già targati sul territorio regionaleclicca qui.

Tutte le informazioni di dettaglio per il ritiro, l'applicazione o lo smarrimento delle Targhe sono disponibili nell'apposito Vademecum.Clicca qui per scaricare il Vademecum.

 

etichetta riempita 32x32STORNI ECONOMICI DALLE DICHIARAZIONI

Si ricorda che l'operazione di storno è relativa alla richiesta di modifica della parte econominca del rapporto. Lo storno non modifica gli altri dati che invece possono essere modificati tramite assistenza.

Si ricorda che il manutentore può modificare i dati contenuti in un Rapporto di controllo tecnico solo se sussistono contemporaneamente le seguenti due condizioni:

la modifica deve essere effettuata entro 10 giorni dall’inserimento delle dichiarazioni nelCatasto;

• la modifica deve essere effettuata prima di stampare la distinta di consegna.

È inoltre possibile cancellare un rapporto di controllo tecnico da parte del manutentore se, oltre le due condizioni sopraindicate, non siano stati scaricati i contributi previsti.

Per modificare o cancellare un rapporto di controllo tecnico, occorre:

1 entrare nel Catasto di riferimento;

2 selezionare l’impianto termico e il generatore cui è riferito il rapporto da modificare/cancellare;

3 accedere alla sezione “Dichiarazioni” e selezionare il rapporto da modificare/cancellare;

4 premere il pulsante “modifica”: a questo punto è possibile imputare le modifiche a sistema e confermare la modifica. Oppure premere il pulsante “cancella”.

L’Autorità competente, invece, ha la possibilità di effettuare le modifiche sui dati anche dopo i 10 giorni dall’inserimento e/o e dopo la stampa della distinta (ALL’INTERNO DELLO STESSO ANNO FINANZIARIO ) e qualora il CURIT non abbia posto prima del 31 dicembre di ogni anno una data limite precedente a garanzia della presa in carico degli storni tramite apposita comunicazione sul sito www.curit.it  ( sezione news o altre).

Come indicato in precedenza, i rapporti di controllo per cui sono stati scaricati i contributi previsti dalla normativa, non possono essere cancellati né da parte del manutentore nédall’Autorità competente. Tali situazioni possono essere gestite con le richieste di storno dichiarazione, per cui si invita a consultare il relativo manuale .

 

tag fill2 32x32 Modalità di Validazione impianti in provincia di Mantova

Al fine di agevolare la procedura di validazione nuovi impianti nel Mantovano è stata redatta una linea guida circa le necessità sui dati da specificare attraverso i campi presenti nella maschera dio Validazione del CURIT; in particolare, i l campo NOTE assume il compito i mezzo per specificare tutte le informazioni indicate nel documento allegato che non abbiamo un campo predefinito dal sistema per specificare il dato. Sono riportate in calce i link per scaricare le LINEE GUIDA DI VALIDAZIONE PER IL MANTOVANO.

ATTENZIONE Anche per gl impianti a biomassa quindi, il campo NOTE assume il ruolo di specificare sempre la classificazione ambientale DM 186/2017( in stelle)  richiesta dalle d.G.R. attuative n. 7095/2017 e n. 7696/2018, nonché dalla d.G.R. n.449/18 di aggiornamento del PRIA, sono state stabilite nuove disposizioni per l’installazione e l’utilizzo dei generatori di calore a biomassa legnosa. In tal modo sarà così possibile continuare a validare anche tali tipi di impianti a partire dal 1° di Ottobre 2018. 

sono disponibili inoltre sul portale di CURIT informazini sulle limitaizoni all'utilizzo dei generatori a biomassa basate sulle norme citate nel paragrafo precedente: le limitaizoni hanno carattere permanente ( valide tutto l'anno e indipendenti dal livello di inquinamento registrato ) e carattere aggiuntivo temporaneo ( in funzione del livello di inquinamento regitrato 1 o 2 ): si rimanda al link GLI IMPIANTI A BIOMASSA LEGNOSA .

leggi di più2 32x32Linee guida di Validazione Impianti Termici

downloadpdf

 

check2 32x26 Rilascio Patentino di abilitazione di impianti termici

Descrizione procedimento

Le competenze per il rilascio per esami o per equipollenza dei patentini per l'abilitazione a condurre Impianti termici (acqua calda) sono passate alle Amministrazioni provinciali (la Provincia di Mantova, con Delibera di Consiglio Provinciale n.26 del 30/05/17 ha incaricato AGIRE SRL, società in house providing di svolgere tale servizio)

Su richiesta di chi già possiede un patentino alla conduzione di generatori di vapore, la Provincia di Mantova (tramite AGIRE) rilascia il patentino di abilitazione di impianti termici.

A chi si rivolge

A chi, già in possesso di patentino alla conduzione di generatori di vapore in corso di validità, intende ottenere l'equipollente patentino per l'abilitazione di impianti termici

Cosa fare

Compilare e riconsegnare la domanda completa della documentazione richiesta:

  • n° 1 foto (formato tessera);
  • Marche da bollo pari ad € 32,00.
  • Patentino di abilitazione alla conduzione dei generatori di vapore

La domanda deve inviata ad AGIRE SRL, p.za Sordello 43, Mantova - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Costi

Pagamento dell'imposta di bollo pari ad € 32,00che possono essere versati nelle seguenti modalità:

  • direttamente inMARCHE DA BOLLO all'atto di presentazione
  • bollettino c/c postale n 13812466 intestato a "Provincia di Mantova - Servizio Tesoreria"
    (anche in forma telematica, usufruendo dei servizi offerti dal sito di BancoPosta)
  • bonifico su c/c postale IBAN IT35H0760111500000013812466 intestato a "Provincia di Mantova - Servizio Tesoreria";
  • bonifico bancario IBAN IT92U0569611500000016000X44 intestato a "Provincia di Mantova - Servizio Tesoreria";
  • direttamente presso la Cassa Economale della Provincia di Mantova, Via Principe Amedeo n.32 nei seguenti orari:
    Lunedì 8.30-12.30 e 14.30-17.00
    Martedì e Mercoledì 8.30-12.30
    Giovedì 8.30-13.00 e 14.30-17.00
    Venerdì 8.30-12.30
  • Servizio di PAGAMENTO ON LINE tramite carte di credito: il servizio è disponibile sul sito al seguente link: PAGAMENTI ON LINE PROVINCIA DI MANTOVA

ATTENZIONE: la CAUSALE del versamento dovrà essere dettagliata al fine di consentire al Servizio Entrate della Provincia di Mantova una corretta contabilizzazione in funzione della pratica cui il versamento si riferisce.E' obbligatorio pertanto compilare la causale del versamento riportando i dati richiesti nell'ordine indicato:

--> DESCRIZIONE ISTANZA PER LA QUALE SI EFFETTUA IL VERSAMENTO (nel vostro caso: Rilascio patentino di 1° grado a favore di ________)
--> UFFICIO DESTINATARIO PER MATERIA : Provincia di Mantova - Ufficio Energia

L'attestazione / ricevuta del versamento dovrà essere contestuale alla presentazione dell'istanza.

Tempi

30 giorni

Responsabile del procedimento

Dott. Francesco Dugoni – Direttore ad AGIRE SRL

Referente

Francesco Dugoni

AGIRE SRL
Piazza Sordello 43 -46100 Mantova
tel: 0376 229694
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


link utili:

 

 

 

 

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: Fatturazione elettronica »


 

A.G.I.R.E. Srl
Piazza Sordello, 43 - 46100 Mantova IT
Tel. 0376.229694

Email: info @ agirenet .it
PEC:  agire @ mailcertificata .it Mappa

 

 

NETWORKS

AWARDS

  

 

 

Amministrazione trasparente
Fatturazione elettronica
Split Payment
Progetti

Contatti
Privacy

 

 

                                                   

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


© 2019 A.G.I.R.E. Srl Sede legale: Piazza Sordello, 43 - 46100 Mantova (MN) P.IVA, C.F. e Iscrizione Registro Imprese di Mantova: 02156850204 Capitale Sociale: Euro 29'800 interamente versato CCIAA-NREA: MN-228960 - pec:agire@mailcertificata.it
Scroll to Top

Questo sito non utilizza cookie di profilazione, se non di terze parti legati all'uso di Google Analytics e all'eventuale presenza di "social plugin". Il sito web di AGIRE utilizza cookie solo per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Le informazioni seguenti sono valide esclusivamente per il sito www.agirenet.it e non per altri siti web eventualmente raggiunti dall'utente durante la navigazione sul portale di AGIRE.

INFORMATIVA ESTESA SULL'USO DEI COOKIE AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DLGS N. 196/2003 E DEL PROVVEDIMENTO DEL GARANTE DELLA PRIVACY N. 229 DELL'8/5/2014.